Foiano della Chiana - Arezzo - Via Poggiarello, 15
0039 3317152029 / 0039 0575 649015 / 0039 3397144588 /
info@agriturismomenchetti.com
Book Now
Montalcino 47 Km
Il paese è un antico borgo deliziosamente conservato a nord ovest del Monte Amiata, all'estremità della Val d'Orcia, al confine con la provincia di Grosseto. Il nome di Montalcino deriva dal latino mons (che significa monte) e ilex (che vuol dire leccio), cioè "monte dei lecci", tipici alberi della zona. Il paese antico custodisce numerosi edifici degni di nota. Fra tutti l'antica Fortezza, il Duomo la Cattedrale di San Salvatore, il Palazzo Pieri, il Palazzo Comunale e tante altre chiese ed edifici antichi sparsi fra gli incantevoli vicoli.

 Montalcino 47 Km da Agriturismo Menchetti  (guarda il percorso)

Montalcino 47 Km

Duomo di Montalcino

Principale edificio religioso del comune, è concattedrale dell’arcidiocesi di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino. Dedicato a san Salvatore, è stato originariamente costruito nel XIV secolo, ma si presenta in stile neoclassico a causa dei lavori di ristrutturazione che ha subito nei primi anni del XIX secolo sotto la direzione dell’architetto senese Agostino Fantastici.

La costruzione iniziò nel 1818 e finì nel 1832; la cattedrale venne consacrata nel 1844 dal vescovo Paolo Bertolozzi il giorno 24 aprile.

La chiesa venne restaurata per volere del vescovo Alfredo del Tomba nel 1934; nel 1986, con la soppressione della diocesi, è divenuta concattedrale dell’arcidiocesi di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino.

…e ancora da vedere

La città di Montalcino è diventata ricca e famosa grazie al Brunello, uno dei migliori vini italiani e tra i più apprezzati al mondo. Il borgo era già rinomato per i suoi vini rossi nel XV secolo. Tuttavia, la preziosa formula del fantastico vin Brunello fu inventata nel 1888 da Ferruccio Biondi Santi, che per primo ebbe l’idea di eliminare i vitigni della tradizionale ricetta del Chianti, come il Canaiolo e il Colorino, usando invece solo la varietà Sangiovese.

Prima che il Brunello sia pronto da bere, deve essere fatto invecchiare per un minimo di 5 anni, 2 dei quali in botti di quercia, mentre il Rosso di Montalcino è pronto dopo un solo anno di invecchiamento.

Ma Montalcino non è solo vino, è anche arte e cultura. Il centro storico è dominato dalla possente Rocca, fortezza costruita nel 1361 come segnare il passaggio della città sotto il dominio di Siena. Il panorama che si gode dai bastioni della rocca è davvero spettacolare; và dal Monte Amiata, attraverso le Crete fino a Siena, e attraversa tutta la Val d’Orcia fino alle colline della Maremma.